Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-10-2006

Sono una signora di 59 anni, ho scoperto di essere

Sono una signora di 59 anni, ho scoperto di essere ipertensa, in media i miei valori erano180/110; ho iniziato la cura, prendendo la mattina mezza cp di Enapren e 1 cp di Adalat, poi la sera solo 1cp di Adalat; la situazione era migliorata però avevo i battiti cardiaci alti intorno a 95;ho cambiato cura, ed ora prendo la mattina 1 cp di Enapren (5mg) e metà cp di Lobivon, mentre la sera solo 1 cp di Enapren; purtroppo ora la pressione è risalita 160/105 e in più ho molta ansia, un senso di oppressione, forte stanchezza nelle gambe e nelle braccia, può dipendere dal Lobivon? per la cura dell'ipertensione ci vuole sempre un vasodilatatore con un beta-bloccante?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il beta bloccante è un’ottima scelta per la cura dell’ipertensione arteriosa, specialmente quando la frequenza cardiaca è alta come nel suo caso. Come tutti i farmaci anche i beta bloccanti hanno alcuni effetti collaterali e quelli che lei descrive penso siano dovuti proprio al beta bloccante. Conviene allora cambiare ancora farmaco o aumentare il dosaggio dell’ACE inibitore che sta già assumendo. Anche l’uso di ansiolitici può avere un buon risultato.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!