Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

29-09-2016

Sospetta algodistrofia

Buongiorno, per una sospetta algodistrofia, la reumatologa mi ha fatto fare la RM al piede SX, con il seguente risultato: discreto edema dei tessuti molli sul versante esterno del piede. Edema spongioso a carico della II cuneiforme e della base e del III medio della diafisi del II metatarso con associate alterazioni osteocondriali delle superfici articolari contrapposte. Modesto versamento articolare a livello delle articolazioni metatarso-falangee del I, II e III raggio. Note di borsite a livello degli spazi intermetatarsali soprattutto in corrispondenza dei primi tre. Modeste note di tenovaginalite dei tendini peronei. Nei limiti il tendine tibiale ant. e post. Edema spongioso anche sulla superficie articolare dello scafoide tarsale.
Premetto che soffro della sindrome di Sjogren - fibromialgia - artrosi psoriasica. Vorrei avere un vs. parere circa la diagnosi. Grazie mille. Dolly
Risposta di:
Dr. Franco Gioitta
Specialista in Chirurgia generale e Ortopedia e traumatologia
Risposta
Cara Utente,
da quanto Lei scrive ritengo abbia riportato un trauma al piede, esitato in algodistrofia: sarebbe interessante conoscere il tempo rispetto al trauma. Comunque, ciò che descrive la RMN non la deve allarmare, nel senso che sono descritte tutta una serie di alterazioni prevedibili e presenti sempre in tali circostanze: si tratta di fatti infiammatori, di edema, dei diversi tessuti coinvolti nella reazione. Le consiglio di effettuare sedute di Kinesiterapia volte alla precoce mobilizzazione dei segmenti articolari, dito per dito,  ecc ecc, fare della magnetoterapia, drenaggio vascolare, calza elastica, alternare intelligentemente il riposo al movimento, fare farmaci osteoricostituenti (Difosfonati, Vitamina D), antalgici. Il trattamento non cambia se l'algodistrofia è atraumatica e in tal caso bisogna meglio controllare la malattia di base. Auguri. Cordialità
TAG: Malattie rare | Ortopedia e traumatologia | Reumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!