Nasce Psoriasi Live, il progetto che connette medici e pazienti con lo scopo di aiutare le persone a conoscere la psoriasi, scoprire come affrontarla e imparare a gestirla al meglio.

Grazie al servizio di videoconsulto gratuito con uno specialista dermatologo si potranno ricevere risposte immediate a dubbi e domande, chiedere informazioni sulla patologia e sul miglior percorso da seguire, ottenendo, qualora necessario, indicazioni sui centri specializzati presso cui recarsi.

L’iniziativa, realizzata da Paginemediche con il contributo non condizionante di AbbVie e il patrocinio di ADOI – Associazione Dermatologi Italiani, è accessibile collegandosi al sito psoriasi.paginemediche.it.

Il progetto Psoriasi Live

Psoriasi live si rivolge a pazienti con una psoriasi non ancora diagnosticata correttamente o pazienti che convivono con una psoriasi moderata/grave, non del tutto soddisfatti delle cure ricevute e che desiderano intraprendere un migliore percorso di gestione della propria condizione.

L’obiettivo del progetto è fornire un accesso alle cure più agile che permetta al paziente un primo contatto con lo specialista a distanza e poi di individuare velocemente un centro specializzato nella cura della psoriasi.

Le fasi che accompagnano il percorso di supporto al paziente con accertata/presunta psoriasi sono tre:

  1. il pre-triage digitale per la psoriasi;
  2. la prenotazione di un videoconsulto con uno specialista dermatologo qualificato nel trattamento della patologia;
  3. l’orientamento al centro specialistico più vicino per la cura della psoriasi, qualora necessario.

Come ottenere il videoconsulto gratuito?

All’utente che accede al sito psoriasi.paginemediche.it viene chiesto di effettuare un test di autovalutazione per verificare la tipologia di paziente e il suo problema. Si tratta di un brevissimo questionario di pre-triage attraverso cui si indaga se la persona:

  • è già un paziente psoriasico;
  • manifesta i sintomi precoci della malattia;
  • presenta una familiarità pregressa di psoriasi.

Una volta ottenuto l’accesso al videoconsulto, il sistema indirizzerà l’utente alla scelta dello specialista e a prendere visione delle sue disponibilità inserite in agenda, invitandolo poi a prenotare un videoconsulto il giorno e all’orario che meglio risponde alle proprie esigenze.

Sulla propria posta elettronica verrà inviata una e-mail di conferma dell’appuntamento con il link per accedere al videoconsulto. Il giorno della visita basterà cliccarci sopra per ottenere una valutazione specifica da parte dello specialista e un primo orientamento verso la gestione della propria condizione.

Dimensioni del fenomeno psoriasi 

La psoriasi è una malattia autoimmune ad andamento cronico-recidivante che in Italia colpisce il 3% della popolazione generale; parliamo di 2,5 milioni di persone che nell'80% dei casi manifesta una forma lieve mentre il restante 20% è affetta da una forma grave.

Alla base di tutto il percorso di gestione e cura della patologia psoriasica c’è un buon rapporto medico – paziente. Infatti, per ottenere dei buoni risultati è necessario cucire addosso al paziente il trattamento più idoneo alla sua persona e questo comporta inevitabilmente la conoscenza da parte dello specialista dei suoi bisogni, delle sue esigenze, del suo modo di vivere e di affrontare la malattia.

La scelta di una terapia non viene fatta solo da un punto di vista tecnico-scientifico, sottolinea il presidente ADOI, dott. Francesco Cusano, ma valutando globalmente la persona e la sua condizione psicofisica. È fondamentale mantenere una continuità nella relazione con il medico specialista per tenere sotto controllo la psoriasi e imparare a stare meglio”.

In un momento particolarmente critico come quello generato della pandemia da Covid-19, le tecnologie digitali sono diventate un valido strumento per assicurare la continuità di questa relazione medico-paziente a distanza. Il videoconsulto, in particolare, si è rivelato un modo semplice e immediato per parlare col dermatologo e ottenere suggerimenti e consigli utili alla gestione della psoriasi.

Sono convinta che la telemedicina può migliorare la gestione di questa condizione – afferma Graziella Bilotta, CEO di Paginemediche. Psoriasi Live risponde concretamente al bisogno di tante persone con psoriasi in cerca di supporto alla scelta del miglior percorso da seguire. Grazie ad un primo contatto di pre-screening con lo specialista, gestito a distanza, viene preservata la sicurezza del paziente e restituita una risposta immediata alle criticità rivelate”.