Salve,sono seriamente preoccupata per mio padre che da circa venti giorni accusa dolore ai reni ed in seguito ad una ecografia renale ha scoperto di avere i reni decisamente ingrossati rispetto ad un anno fa.Premetto che lui non ha mai avuto problemi seri ai reni,tranne tanti anni fa(circa 20 anni fa) una semplice colica dal quale se la cavò con... Leggi di più l'esplulsione di un calcolino.A questo punto vorrei sapere: a cosa è dovuto l'ingrossamento di entrambi i reni?Da circa due mesi sta prendendo una serie di farmaci incluso il cortisone per le ernie cervicali( questo lo scrivo nel caso può essere utile).Quello che più mi preoccupa però sono state le parole del nefrologo che dice di avere un sospetto di 'amiloidosi' e per questo le ha consigliato il prelievo con l'ago aspirato del liquido ombelicale.Mi sono informata circa questa malattia,considerata rara e le cose che ci sono scritte su internet sono spaventose perchè si parla di morte nell'arco di un anno.Inoltre ho letto i sintomi ( tipo lingua ingrossata,macchie rosse sul volto,gambe gonfie) e mio padre questi sintomi non ce l'ha...Ora dovrebbe farsi quest'esame che precedentemente ho citato e spero che l'esito sia negativo,ma nel frattempo vorrei sapere( magari per tranquillizzarmi) se l'ingrossamento ai reni così di colpo può essere dovuto a qualcos'altro.Tra l'altro le analisi del sangue di mio padre sono state controllate dai medici e sono perfette,non c'è glicemia alta,nè colesterolo alto,nè presenza di eventuale proteinuria(che è fondamentale a quanto ho letto nel caso specifico dell'amiloidosi).Sò solo che in questo periodo a casa siamo tutti preoccupati fin quando non si verrà a capo di questo problema e mi sembra di impazzire perchè ho paura che di colpo gli sia venuto qualcosa di brutto.Spero mi risponderete presto,almeno per avere un altro parere,seppur via e-mail e basandoci su quello che ho descritto.Nel frattempo noi continueremo a fare gli esami che il nefrologo ci ha consigliato sperando che vada tutto bene.Distinti Saluti,Mingolla Daniela.P.s: se può servire come indizio in più,mio padre ha 63 anni e nessuna malattia tranne delle ernie cervicali,che tiene sotto controllo costantemente tramite un bravo neurochirurgo. Dato che ho scritto per mio padre,nella fascia d'età sotto indicata metterò quella sua,non la mia.