Buonasera cari dottori. Parto con il principio di tutto ciò. Nel 2016 cominciai a avere dei fortissimi dolori, ma sopportabili in FID, mi fu riscontrata sindrome di IBS e infiammazione più rigonfiamento voluminoso del fegato. Nel 2017 non ebbi dolori, fu un anno tranquillo. Nel 2018 a Luglio, iniziarono di nuovo dolori leggeri al fianco destro,... Leggi di più intorno all'ombelico, dolori alla gamba in corrispondenza, feci gli esami del caso e risultarono negativi per l'appendicite, in quanto la mia appendice è più piccola del normale, circa 1,5cm e i dolori continuarono saltuari sino ad ora, accompagnati da nausee che non ho mai prima avuto in tutta la mia vita. Lunedi sera hanno iniziato dei forti dolori addominali sparsi, più in fossa iliaca destra, corsi al PS in quanto mi piegavo in due e non riuscivo a camminare, ne a respirare. Feci i primi esami ematici, elenco qui sotto;Leucociti: 17,19 *Eritrociti: 5,22Emoglobina: 15,4Ematocrito: 46,1Granulociti Neutrofili: 83,1 *Proteina C Reattiva: 0,60 *Esame Urine: Negativo. Addometrattabile, BLUMBERG negativo, peristalsi persistente. I dolori non si calmano con ripetuti antidolorifici. Mi hanno somministrato una dose di claritromicina non endovena, torno a casa con una visita prenotata Martedi con il Chirurgo per valutare l'intervento dati i globuli bianchi alle stelle. I dolori da stamattina sono scomparsi, continuano leggermente a destra però, come un gonfiore. Sono andata al bagno dopo non aver mangiato per due giorni e non aver bevuto perché si valutava l'opzione dell'intervento laparoscopico. Le feci sono di consistenza omogenea, non sono acquose, non ho diarrea, solo nausea dopo il primo pasto in due giorni, carote bollite con formaggio e petto di pollo alla piastra in bianco senza sale. Stamattina eseguo visita chirurgica, si rileva addome trattabile, BLUMBERG negativo, palpazione profonda in FID, si rileva un modesto rialzo peritoneale. Peristalsi persisente, i dolori peggiori erano comunque spariti. Ho eseguito di nuovo gli esami ematochimici, rientrati nella norma. Il chirurgo dice che se fosse appendicite, non rientrebbero nel giro di poche ore nella norma per una sola dose minima di antibiotico.Colinestarasi: 10939Proteina C Reattiva: 2,15*Leucociti: 6,21Granulociti Neutrofili: 70,5Tutto è rientrato, meno che la PCR, quindi mi chiedo se sia appendicite cronica, principalmente perché due anni fa, quest'estate anche i dolori venivano, ma non così forti. Posso giurarvi che ieri ho avvertito i dolori di una peritonite.Quindi mi domando, può essere che l'appendicite cronica sia peggiorata e vada quindi eliminata?RX torace e addome nella norma, ecografia transvaginale e ginecologica nella norma, assenza di cisti ovariche, flogosi, torsioni ovariche o scoppio di follicoli. Secondo voi di cosa si tratta? Grazie. Il Chirurgo ha detto che a fine settimana per riprendere la mia alimentazione normale gradualmente, posso mangiare il sushi. Ma io ho troppa paura che ritornino i dolori. Però mi ha detto che potrebbe anche essere infiammazione intestinale dovuta a certe cose che ho mangiato, come il cioccolato, troppa coca cola. E che i globuli bianchi si alzano anche per questo. Io comunque sospetto ancora appendicite cronica che si sta deteriorando ormai.Saluti.