Buongiorno , mio padre affetto da parkinsonismo vascolare due settimane fa dopo un'ora dalla cena è svenuto con irrigidimento di gambe e braccia, sbatteva i denti ma senza perdita di saliva. Poi si è svegliato ma capiva poco, pressione 180. Dopo pian piano si è ripreso bene ma non ricordava l'accaduto. Al pronto soccorso fatto Tac , EEG, esami , pressione , tutto negativo. Da due settimane aveva cominciato ad aumentare gradualmente la dose del Madopar ( che gli dava anche effetti soporiferi ) . Il neurologo del pronto soccorso sospetta che potrebbe essere stato un forte abbassamento di pressione con convulsioni dato dall' aumento del Madopar . Ora è stata abbassata la dose . Mio padre non ha mai avuto crisi epilettiche. Prende anche Valsartan 120 e lobivon ( gli è già stata tolto Valsartan 360) . Potrebbe essere stato un abbassamento di pressione a causare le convulsioni oppure può essere dovuto alla sua malattia ( parkinsonismo vascolare)? Me ne devo aspettare altre ? Grazie