Salve dottore, scrivo per avere un parere su questa situazione "strana" che mi trovo ad affrontare. Ho 28 anni, a gennaio ho eseguito una spermiocoltura perchè la mia fidanzata aveva enterococco nel tampone vaginale e la mia spermiocoltura fu negativa a tutto. A febbraio ho eseguito uno spermiogramma perché da una visita mi è stato rilevato un lieve varicocele di primo grado ma non da operare. Lo spermiogramma era nella norma solo che le forme normali erano al 6% secondo who pero rientrava in quei limiti. L'andrologo al che mi diede da prendere due integratori uno la mattina e uno la sera e li ho presi per 15 giorni dopo tre settimane mi ha fatto eseguire una nuova spermiocoltura nello stesso laboratorio dove avevo eseguito quella di gennaio. Questa volta positiva staf aerus carica un milione, globuli bianchi presenti, fish odor test positivo, ph addirittura 8,9. Come è possibile se meno di tre settimane prima nello spermiogramma il ph era a 7,8 ? Nello spermiogramma alla voce leucociti c'era scritto 500.000 e non erano segnalati perché era fino a un milione nei riferimenti. Viscosità e fluidificazione nella norma, agglutinazioni assenti. Il medico non vuole darmi antibiotici e dice che può essere contaminato e che è da ripetere; può essere che prendendo gli integratori se c'era un po' di questa infezione è stata ampliata ? . È un batterio pericoloso? Risponde alle cure in genere? Grazie in anticipo.