Buongiorno. Vorrei chiedere un parere per mio padre, 82 anni compiuti. Seguito da anni con ecodoppler TSA. Placca dx sempre attorno a 30-40% placca sx 40% 2014, 60% giugno 2015, 70% attualmente. Sottoposto a TAC Questo il referto. "L'indagine documenta placche ateromasiche calcifiche a manicotto alla biforcazione carotidea sinistra al tratto prossimale del bulbo dell'ICA e secondaria stenosi del vaso stimabile intorno al 70% circa. Regolare l'arteria carotide esterna. A destra: ateromasia calcifica alle pareti della biforcazione carotidea, sul versante posterolaterale del tratto bulbare dell'ICA e minime alla parere dell'arteria carotide esterna. Irregolarità di parere senza tuttavia stenosi focali severe a significato emodinamico in particolare al bulbo carotideo. Decorso leggermente divaricato della biforcazione carotidea destra con decorso a convessità mediale dell'arteria carotide interna. Pervi gli assi carotidei nel tratto cervicale medio distale fino a sede intracranica ai sifoni carotidei.Non evidenti malformazioni vascolari al circolo intracranico. Si segnala quale variante anatomica aspetto fetale dell'arteria cerebrale posteriore destra e ipo-aplasia del segmento A1 dell'arteria cerebrale anteriore omolaterale. Franca dominanza dell'arteria vertebrale sinistra di buon calibro per tutto il suo decorso fino alla giunzione basilare; filiforme l'arteria vertebrale destra per tutto il suo decorso extra-intracranico."Il papà è asintomatico. Sentito chirurgo vascolare e cardiochirurgo (papà sottoposto a bypass e sostituzione valvola aortica tre anni fa) essi consigliano intervento chirurgico viste le buone condizioni di salute e fisiche di papà. Volevo sentire un Vostro gradito parere in merito, se possibile. Con cordialità.