14-05-2008

Stress emotivo

Buongiorno sono una ragazza di 25 anni, da due anni ho sofferto di forti attacchi di panico e ansia per un forte periodo di stress che arrivavo a 120 battiti al minuto, io non ho mai voluto prendere pscofarmaci e quindi ho somatizzato molto. Ora sto bene anche se dato il mio carattere continuo a somatizzare con tachicardia quando mi arrabbio..e da allora quando vado a provarmi la p.a. la mia frequenza normale è dei battiti tra gli 85/88 al minuto. mi devo preoccupare?è vero che le morti improvvise sono più frequenti di chi ha battiti superiori alla media? mio marito che ha 30 anni ha solo 65 battiti al minuto come puo esserci anche premetto che faccio una vita sedentaria a seguito del mio lavoro.. grazie per l'attenzione
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Cara signora 85 battiti al minuto in una persona non allenata è una frequenza assolutamente normale. Durante lo stress emotivo come durante lo stress fisico (sforzi) la frequenza tende a salire in tutti i soggetti normali. Cerchi di tenere a bada le sue paure e abbandoni la vita sedentaria e vedrà che la sua frequenza cardiaca si ridurrà.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare