23-02-2017

Terapia antibiotica per gonorrea

Buonasera. Mi scuso per l'ennesima domanda, tuttavia ho necessità di avere un chiarimento. Allego domanda originaria.
Buonasera. Dopo essere stato informato dal mio partner della sua positività al test della gonorrea, ho effettuato le analisi presso un laboratorio. Test neisseria gonorroheae (ABS) con risultati di <1/8 e valori di riferimento indicati <1/8. Mi hanno detto di stare tranquillo, è corretto? È tutto a posto? Scusatemi ma sono diventato molto apprensivo su questi argomenti e vorrei avere la vostra conferma in modo da poter ripartire di nuovo serenamente. Grazie mille per l'aiuto".

Il dottor Quadrini mi ha spiegato che pur avendo contratto il virus in passato, attualmente non ne sono affetto. Tuttavia la domanda che io pongo è se devo comunque effettuare una terapia antibiotica per il virus e se corro il rischio di trasmettere il virus ad un partner. Grazie mille per il vostro preziosissimo aiuto.

Risposta di:
Dr. Corrado QuadriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Lei in passato ha incontrato il batterio (non virus) della gonorrea, è stato curato correttamente ed ora ha solo un esito nel siero della passata infezione. Ora lei non è più infetto e non può trasmetterla. Stia però attento: malgrado abbia superato l'infezione, può tranquillamente riprendersela con comportamenti a rischio. Le infezioni batteriche (a differenza di quelle virali) non danno immunità e può riprenderle anche diverse volte nella vita. Cordialità Corrado Quadrini

TAG: Biochimica clinica | Dermatologia e venereologia | Esami | Infezioni | Organi Sessuali | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!