Salve, mia figlia, anni 28, da alcuni anni presenta cistiti recidivanti (circa 3-4 episodi all'anno) risolti con terapia chinolonica per 6-7 giorni. E' stata consigliata, come profilassi, una terapia con Unidrox 1 cp al mese per 6 mesi, in associazione ad acidificanti delle urine e integratori a base di Cranberola. Domanda: l'antibiotico assunto con tale modalità non comporta il rischio di insorgenza di resistenza? Grazie per l'attenzione