Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-11-2012

terapia antibiotica periodica

Salve, mia figlia, anni 28, da alcuni anni presenta cistiti recidivanti (circa 3-4 episodi all'anno) risolti con terapia chinolonica per 6-7 giorni. E' stata consigliata, come profilassi, una terapia con Unidrox 1 cp al mese per 6 mesi, in associazione ad acidificanti delle urine e integratori a base di Cranberola. Domanda: l'antibiotico assunto con tale modalità non comporta il rischio di insorgenza di resistenza? Grazie per l'attenzione
Risposta

Gentile Signore,

la terapia della cistite recidivante è molto varia proprio perché di fatto non esiste una cura certamente efficace. L'antibiotico dovrebbe ovviamente essere usato solo nelle fasi acute, poichè l'insorgenza di resistenze è evidente. C'è da dire che una sola compressa di prulifloxacina (Unidrox) al mese è una dose estremamente bassa e certo non può influire più di tanto. Per contro c'è da chiedersi se possa avere una vera efficacia. Comunque solo la frequenza delle recidive della cistite potrà dirci se si stia seguendo una strada corretta. Tenga conto che nel maggior parte di casi di cistiti femminili e più importante curare l'intestino e la sua funzione che le vie urinarie.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!