04-09-2012

Terapia farmacologica controllata

salve.. 47 anni dall'84 positiva epatite c.. da venti giorni soffo di una terribile lombosciatalgia, la rm ha evidenziato una ernia discale l5 s1.. l'ortopedico mi ha prescritto bentelan 4 mg due volte al giorno per due gg, in seguito due punture una volta al giorno e altre due a gg alterni. I benefici si fanno sentire ma sono preoccupata per la mia epatite. Le ultime analisi, fatte meno di un mese fa erano perfette.. ci sono controindicazioni? del resto come combattere questo dolore? Il mio epatologo è introvabile..
Risposta
Gentile signora, tutti i farmaci possono “incidere” negativamente sull’equilibrio di un epatopatia semplicmente perché vengono quasi tutti metabolizzati a libello epatico, ciò vale in particolare per gli antinfiammatorii. Siccome tali ultimi sono farmaci “sintomatici”, ovvero non curano la malattia ma il sintomo, in genere il consiglio del medico è quello di limitarne il più possibile l’uso, in particolare degli antinfiammatori non steroidei (tipo aspirina, nimesulide, ketoprofen, ibuprofene etc). Tuttavia quando è necessario, sotto controllo medico, tali farmaci possono essere utilizzati per brevi periodi senza particolari problemi.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna