Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Terapie alternative

In una trasmissione televisiva ho sentito parlare di un farmaco nuovo per la cura dell'Epatite b. Sarebbe in fase di sperimentazione in America, e pare stia dando degli ottimi risultati inibendo la Polimerasi ed impedendo così la replicazione senza peraltro dare EFFETTI COLLATERALI. Vorrei sapere qualcosa di più su questo farmaco.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Questo farmaco di cui lei ha sentito parlare e di cui non ricorda il nome, è, verosimilmente, “adefovir dipivoxil”. Esso è il secondo analogo nucleosidico ad essere stato approvato negli Stati Uniti per la cura dell’epatite cronica B, dopo la lamivudina. Attualmente si trova in in fase avanzata di sperimentazione, anche in Italia, e sembra che dia risultati eccellenti. La probabilità di sviluppo di resistenza ad adefovir è bassa.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Napoli (NA)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Pisa (PI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Crotone (KR)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Siena (SI)