MIO FRATELLO E' IN Terapia PRESSO IL CENTRO EMATOLOGICO DI PERUGIA DA ORMAI TRE ANNI PER UN Linfoma di Hodgkin CHEMIORESISTENTE. HA EFFETTUATO DUE AUTOTRAPIANTI DI CELLULE STAMINALI E VARI CICLI DI Radioterapia. ORA SONO STATE DIAGNOSTICATE DUE LOCALIZZAZIONI A LIVELLO SCHELETRICO CHE VERRANNO IRRADIATE. IL FINE DELLA MIA LETTERA E' SAPERE SE IN ALTRI PAESI CI SIANO TERAPIE O METODICHE ANCORA NON ARRIVATE IN ITALIA. GRAZIE INFINITE.