Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-01-2019

Terrore sesso orale attivo con persona dello stesso sesso

Pochi giorni fa sebbene eterosessuale, mosso dalla curiosità di provare sesso orale con uomo, gli ho praticato una fellatio...con ingoio. Ho conosciuto la persona on line, questi ha affermato di essere un medico che lavora in un ospedale e che potevo stare tranquillo, perchè il personale medico è sottoposto a controlli periodici, in effetti un medico che risponde a quel nome e cognome nell'albo esiste, speravo di trovare una qualche foto, ma risulta privo di foto e operativo nella regione e provincia confinante con la mia. Ciò nonostante il dubbio di aver commesso una grossa imprudenza mi perseguita. Voglio precisare che: a seguito di qualche scappatella etero 3 anni fa feci il test HIV con risultato negativo e dopo non ho più avuto o cercato occasioni trasgressive, pertanto sono sicuro della mia condizione precedente. In rete esistono informazioni molto discordanti, talvolta allarmanti e talvolta rassicuranti, pensavo di aver scelto di commettere quel tipo di trasgressione con una persona "sicura", ma il dubbio mi divora a tal punto che sto tirando avanti a Valium. Posto che son deciso a sottopormi al test, con quale spirito o animo potrò affrontare l'attesa? La prego di dirmi qualcosa, sto impazzendo! Grazie
Risposta di:
Dr. Corrado QuadriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Risposta
Un rapporto così episodico ha scarsissime possibilità di contagio, a meno che non siano state presenti delle lesioni (afte, ragadi...) del cavo orale. Tutto ciò SE il soggetto passivo fosse sieropositivo, il che è tutto da vedere. Cordialità Corrado Quadrini
TAG: Gastroenterologia | Malattie infettive
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!