Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-04-2004

Tiro con la pistola

Buongiorno, sono Andrea e vi scrivo da Venezia. Ho 37 anni e sono purtroppo affetto dalla Sindrome di Marfan che fino al 2000 mi ha dato problemi ma solo a livello osseo. Nel 2000 sono stato operato di sostituzione dell'arco aortico e plastica della valvola aortica (presso l'ospedale Ca Foncello di Treviso, operato dal Prof. Carlo Valfrè). Dopo sei mesi da questa operazione ho ricominciato a praticare nuoto per salvamento, sempre restando sotto controllo dei cardiologi. Tutto sembrava essere a posto quando nel febbraio del 2002 ho avuto una dissezione Aorta toracica discendente a valle della arteria succlavia (terzo tipo; indenne l'arco aortico, aorta ascendente con Protesi vascolare di 30mm di diametro, senza segni di fissurazioni o flap intimali. lieve insufficienza della valvola aortica. prolasso mitralico con valvola mixomatosa e lieve insufficenza: esito Ecocardiogramma transesofageo). Ora, la mia domanda é: essendo io appasionato di tiro con la pistola e, precedentemente all'ultima patologia, frequentavo poligoni di tiro; avendo già chiesto parere ad un cardiologo il quale mi ha detto che "non ci dovrebbero essere problemi"; vorrei avere un parere da parte vostra se posso o meno fare qualche sessione di tiro in tranquillità. Vi ringrazio per l'attenzione e attendo una vostra risposta.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Grazie per averci contattati. Il tiro con la pistola, utilizzando armi bilanciate non esponde a rischi particolari lo sportivo. Qualche rischio può comportarlo l’utilizzo di armi di grosso calibro e non bilanciate (armi non appositamente strutturate per tale pratica sortiva) per i possibili problemi a livello articolare locale. Un medico della federazione sportiva di tiro potrà poi esserLe ulteriormente esaustivo. In particolare sugli effetti della tensione emotiva correlata a questo sport nei riguardi della pressione arteriosa. Quello su cio mi sento in obbligo di consigliarLa è di seguire con scrupolo i periodici controlli cardiologici e vascolari e di monitorare il diametro aortico e il rigurgito. E’ in terapia betabloccante? Come sono i valori pressori? Mi faccia sapere. Grazie.
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!