Vorrei sapere se, almeno in via orientativa, è possibile conoscere la probabilità attendibile di essere stati sottoposti ad emotrasfusione durante un intervento di elezione di protesi valvolare aortica eseguito nel 1986 in Italia con metodica tradizionale (previa sternotomia).Grazie