15-09-2006

Trattamento adeguato

Ho scoperto pochi mesi fa di avere una fibrillazione atriale. inoltre la mia pressione era circa 150/160 e 80/90. ora con un coaprovel al mattino e scesa a 125/140 e 65/75. il cardiologo insiste per una cardioversione che io votrrei evitare. posso uscirne con una dieta severa e con una efficiente terapia farmacologica? ora il cardiologo mi ha prescritto lanoxin 0,125 al mattino e coumadin 5 al pomeriggio. voglio anche precisare che questo quadro patologico e del tutto asintomatico in quanto non ho nessun tipo di disturbo e ininoltre faccio senza stancarmi lunghe camminate quotidiane essendo pensionato. in ultimo una rx torace di pochi giorni orsono ha evidenziato: DISCRETA ACCENTUAZIONE DEL DISEGNO VASCOLO-BRONCHIALE DA AMBO I LATI. INGRANDIMENTO DELL OMBRA CARDIACA SPECIE NEL SETTORE SINISTRO; ARCO AORTICO ALLUNGATO. cosa devo fare? grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La scelta terapeutica in caso di fibrillazione atriale di recente insorgenza, come la sua, è tra il ripristino del ritmo sinusale (con la cardioversione o farmacologico) ed il semplice controllo del ritmo cardiaco con dei farmaci mantenendo la aritmia; in questo caso è necessario il trattamento con il Coumadin che correttamente il suo cardiologo le ha prescritto. Questo va fatto anche se lei non ha sintomi, come prevenzione di possibili embolie cerebrali o periferiche. Comunque anche alla luce della radiografia effettuata le consiglio di riparlarne tranquillamente con il suo cardiologo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!