02-04-2004

Tumore di Merkel

Sono il figlio di un malato di tumore, il nome del Tumore diagnosticato è: cellula di Merkel. Apparsa nel mese di maggio 2001 sul Lobulo dx come una piccolissima macchia scura, essa è cresciuta senza recare nessun dolore, fu esportata il 19 dicembre 2001 e lì si capì che si trattava di un tumore. Fu ricoverato il 05 febbraio 2002 a Napoli II policlinico Federico Secondo repardo chirurgia plastica per asportare parte del lobulo dx isolando così il tutto. A settembre 2002 si riscontrano due noduli di piccola taglia nella parte tra l'orecchio e l'occhio, quindi cervico-facciale. Si esegue l'operazione a Milano all'Istituto Europeo di Oncologia via ripamonti 435 Direttore del reparto Dr. Prof. Fausto Chiesa di asportazione del nuovo tumore svuotando tutti i linfonodi della parotide e delle stesse ghandole intercettate in ecografia, ma nello stesso tempo si accerta di una metastasi nel VII segmento del fegato. Si eseguono così due cicli di chemioterapia di tre giorni l'uno con distacco di ventuno giorni, la Terapia è composta da carbonplatino + VP16. Il seguito della terapia è: radioperapia. La prego con tutto il cuore di darci al più presto delle vostre considerazioni a riguardo. Colgo l'occasione per porVi i miei cordiali saluti, stiamo a Vostra disposizione per ulteriori delucidazioni. Domanda: é la cura adatta? Alfredo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La patologia di cui soffre suo padre è di pertinenza prevalentemente oncologica, essendo il fegato interessato solo collateralmente nell’ambito di una patologia sistemica. Gli specialisti a cui si è affidato sono le persone che più di ogni altro hanno l’esperienza clinica e la professionalità per seguire questa piuttosto rara patologia.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!