Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

05-10-2012

Tumore renale

Salve.Oggi mia madre è stata operata in laparoscopia per una neoplasia al rene destro. L'uorogolo ci aveva detto che se fosse stato possibie avrebbe "salavato" una parte del rene. Alla fine invece è stato asportatato tutto. Si tratta di un tumore circoscritto di 7,5 cm. Fino ad oggi tutti i dottori con cui abbiamo parlato ci hanno detto che una volta asportato il tumore, ed eventualmente anche il rene, mia madre sarebbe guarita. Non avevano parlato di alcune altre cure. Tuttavia oggi un medico ha inziato a parlare di chemioterapia. A questo punto mi chiedo, per quale motivo dovrebbero decidere ora di fare la chemioteriapia senza averci detto nulla prima? Può essere che sia in metastasi e non se ne siano accorti fino ad adesso? Ci hanno detto di stare tranquilli quando hanno diagnosticato la neoplasia, tanto che sono passati circa due mesi dalla diagnosi all'intervento. Quante sono le possibilità di guarigione? Siamo molto preoccupati, soprattutto perchè non riusciamo ad avere delle risposte certe e pensavano che sarebbe finito tutto dopo l'intervento. Grazie per l'attenzione
Risposta di:
Dr. Danilo Patti
Specialista in Andrologia e Urologia
Risposta
Buongiorno, intanto le dico che se la neoplasia misurava 7,5 cm è stato giusto rimuovere tutto il rene. La considerazione di eventuali terapie post operatorie dipende dall'esame istologico definitivo della malattia, dall'eventuale interessamento di linfonodi e da esami strumentali (tipo Urotac) che permettono di definire meglio l'estensione della malattia. Cordiali saluti Danilo Patti www.terapiaprostata.com
TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!