salve dottore volevo un chiarimento e una sua rassicurazione poiche sono molto ansioso e timoroso.circa tre settimane fa ho ripreso a giocare a pallone dopo uno stop di 2 mesi (preciso che fin da quando ero piccolo ho sempre fatto sport il calcio,)mentre giocavo a calcetto con amici ho avvertito un forte dolore al petto come quando uno deve... Leggi di più spezzare il fiato quindi mi sono fermato e ripreso fiato ho continuato a giocare.preciso che questa sensazione mi capita spesso quando sto fermo per un po di tempo quindi do' la colpa alla mia eta' non piu giovanissimo (35 anni) ed alla mia scarsa condizione atletica .anche l anno scorso dopo essere stato fermo per 6 mesi riprendendo a giocare a pallone mi ci vollero 4 o 5 partite prima di riprendere il fiato e non sentire quei dolori, quindi facendo un autodiagnosi credo che quel forte dolore al petto sia da attribuire ad una mancanza di allenamento quindi eccessivo sforzo fisico.la settimana scorsa ho giocato nuovamente e gia mi sentivo molto meglio come condizione fisica pero sempre correndo come un matto e senza riscaldamento mi sono successe nel giro dell' ora di pallone 3 volte....sempre dolori al petto quando ero sottosforzo ( tipo 3 sprint consecutivi di 30 metri l'uno) .finito di giocare a pallone nulla di che' , ho fatto la doccia e sono tornato a casa.e qui incomincia il mio problema.mi sento sempre delle piccole fitte allo sterno , ho piu esigenza di ossigeno come se mi mancasse l aria , tendo sempre ad indurire gli addominali.tempo 3 giorni sono andato all ospedale a fare un ecg a riposo dove e ' risultato tutto nella norma.dimenticavo circa 6 anni fa ho fatto un pneumotorace sx dopo una forte botta al petto ,da allora tutto risolto.leggendo un po su internet al 99% dei casi questo genere di sintomi sono lo stress e/o depressione e ci potrebbe stare poiche sono a casa da marzo del 2010 senza lavoro, insomma ci sono anche dei problemini quindi stress a gogo.venerdi vado dal mio medico dove mi sente i polmoni e mi dice dopo attento esame che si aprono e si chiudono benissimo, quindi avendo anche fatto una leggera influenza in questo frangente mi prescrive il CLAVULIN 875 pastiglie (antibiotico) poiche gli ho detto che avevo anche del catarro verdognolo e avolte con tracce di sangue (poco) quindi mi ha detto che avevo preso un virus che gira ora la tipica influenza di quest anno che prende bronchi, febbre , vie respiartorie e che probabilmente la stavo gia covando.cmq sia risultato tutto apposto e quindi mi sono tranquillizzato.dimenticavo che ho sempre fumato un pacchetto di sigarette al giorno (unico vizio) e da mercoledi scorso ho deciso di smettere quindi e dal giorno 10 febbraio che non tocco piu una sigaretta.conseguenze: respiro meglio, ma i dolori si sono moltiplicati un po da per tutto (gambe ,fianchi ,schiena) ,ho tacchicardia, difficolta nel dormire di notte , e sono sempre stanco morto.alla luce di questi fatti cosa crede che sia??in molti mi hanno detto che si tratta di ansia e stress e anche il fatto di non fumare piu il mio corpo e in tensione , pero volevo sapere il parere di un ESPERTO!!la ringrazio vivamente