10-02-2003

Una mia amica ha avuto un'infezione da

Una mia amica ha avuto un'Infezione da Citomegalovirus all'inizio della gravidanza (che ha portato a termine), vorrei sapere quali cure preventive sono disponibili per prevenire nel bambino complicazioni future. Inoltre le è stato detto che avesse contratto in precedenza l'infezione sarebbe stata immune, come credevo anch'io tanto che sia io che la mia bambina l'abbiamo traanquillamente frequentata senza alcuna precauzione, ma recentemente ho letto che il virus può rimanere latente nell'Organismo per tutta la vita e riattivarsi in particolari condizione tra cui proprio la gravidanza; cosa deve aspettarsi la mia amica per un'eventuale futura gravidanza? E io e la mia bambina? Non è proprio possibile un'eliminazione definitiva dall'organismo e come si può accertare? Che speranze ci sono di vaccini?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
In chi ha contratto l’infezione in passato non vi è alcun rischio durante la gravidanza. I rischi di riattivazione dell’infezione ci sono solo in caso di grave deficit immunitario, come si può osservare nei pazienti con AIDS, nei trapiantati e nei pazienti affetti da determinate forme neoplastiche. All’infuori di queste circostanze, non vi sono rischi di riattivazione. Ad oggi non c’è nessun farmaco in grado di eradicare completamente l’infezione, così come non c’è ancora nessun vaccino efficace (né mi risulta ce ne siano all’orizzonte).
TAG: Infezioni | Malattie infettive
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!