Salve,approfitto della vostra disponibilità per parlare di un fastidio che mi "perseguita" da più di una settimana: sento all'interno della pianta del solo piede sinistro (verso la metà delle dita non nella parte del tallone) una vibrazione interna non visibile; non ho intorpidimento, solo questa vibrazione che mi fa molto preoccupare perché leggendo qua e la sul web, ho letto che possono essere sintomi che sorgono ell'esordire di alcune malattie gravi neurologiche (quali sclerosi multipla..).Non so specificare con quale frequenza si manifesta questa vibrazione, perché è molto variabile: generalmente la mattina appena sveglia e durante la notte non c'è (non c'è quando esercito una pressione o schiaccio la "zona vibrante" e non la percepisco neanche mentre sono in movimento; per completare la sintomatologia sento anche una sorta di bruciore, in tutti e due i talloni, quando sono distesa e ho le gambe piegate e appoggiate sul letto..Preciso che sono un soggetto molto ansioso, ho sofferto di attacchi di panico che fortunatamente, con la psicoterapia sono spariti, però l'ansia è rimasta e confesso pure di essere tendenzialmente ipocondriaca; preciso altresì che questi ultimi due mesi ho condotto una vita pressocché sedentaria per via dei miei impegni universitari, che mi obbligano a mantenere posizioni scomode sia daseduta o distesa.. ed è proprio in queste circostanze che l'ho riscontrata per la prima volta.. I medici curanti, ai quali ho chiesto parere, riconducono un problema posturale a questa incessante vibrazione che comunque specifico essere leggera, ma che sto continuamente a sorvegliare per paura di avere una malattia grave..Oggi tra l'altro ho ritirato i referti concernenti emocromo, ferro e ferritina: tutto nella norma, tranne ferro e ferritina molto bassi (ma non è una novità: sono anemica e in famiglia tutti lo siamo)..Non lo so, secondo lei mi dovrei preoccupare? Secondo lei queste vibrazioni sono riconducibili all'esordire di qualche grave malattia neurologica? In attesa di riscontroLa ringrazio anticipatamente