26-06-2006

Valore di INR

Da oltre due mesi sono in terapia anticoagulante in attesa di cardioversione. Nonostante il tempo trascorso non sono ancora entro il range previsto di INR (2/3). Ho l'impressione che i dosaggi siano stati stabiliti con brusche variazioni che mi hanno portato a valori o molto bassi o troppo alti, (in questo momento il picco è di 5,67 forse un pò a rischio). E'stato variato il dosaggio sospendendo per due giorni il farmaco, Sintrom 4mg che sostituisce il Coumadin assunto precedentemente. Credo che il metodo sia abbastanza empirico e soggettivo ma che in ogni caso il raggiungimento del valore INR debba avvenire per approssimazioni molto graduali. Gradirei un vostro parere. Grazie e saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Sicuramente l’adeguamento del valore di INR è bene che avvenga in modo graduale, senza brusche variazioni, mantenendo una dieta regolare (vari cibi possono alterare i valori). Vi sono molti centri che oltre ad effettuare il dosaggio consigliano anche le modifiche posologiche, credo che per sia importante rivolgersi ad uno di questi centri.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!