16-11-2017

Valori alterati ANA, cosa significa?

Sono una donna di 50 anni, peso 56 Kg., sono alta 1,60, ipertesa prendo lobidiur 5 mg / 12,5 mezza cp al mattino e colesterolo totale 242, hdl 54. Mi è stato consigliato di assumere riso rosso fermentato per abbassarlo , ma con scarsi risultati. Recentemente assieme agli esami per il colesterolo ho fatto anche esami del fegato dai quali risultano alterati ggt (148), alt ( 156)e ast (63), ho ripetuto quasti esami a distanza di un mese per tre mesi ma i valori risultano sempre alti. il mio medico mi ha fatto fare anche un'ecografia epatica dalla quale non risulta nulla di anomalo, esami alla tiroide: nulla di anomalo e una serie " ricerca di virus" come epatite e hiv che dai quali non risulta nulla di strano se non un valore ANA 1:320 con pattern omogeneo, Cytalo, mono,A,B e C negativi, gamma globuline normali.

Ora il mio medico mi ha prescritto altri esami : Autoantico( ? ) e visita epatologica....che farò a breve. Ma gli ANA cosa indicano? Quali patologie segnalano? Sistema Immunitario? Concludo dicendo che io mi sento bene e non mi sembra di avvertire alcun sintomo. Ringrazio per la risposta.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Gentile Signora, ANA = anticorpi anti nucleo , sono presenti in corso di malattie autoimmuni.e non solo, per esempio malattie del fegato. Concordo con l’iterdiagnostico seguito dal suo MdMG, per quanto lei ha scritto: “io mi sento bene e non ho sintomi”. Cordiali saluti

TAG: Biochimica clinica | Esami | Medicina generale | Medicina interna | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!