Bilirubina, quali sono i valori normali

bilirubina quali sono i valori normali

Che cos'è la bilirubina

La Bilirubina è il principale prodotto di degradazione dell’emoglobina. Si divide in bilirubina diretta o coniugata (idrosolubile e può esser escreta dalla bile) e indiretta o non coniugata (solo parzialmente solubile).

Valori normali per la bilirubina

I valori normali per la bilirubina totale oscillano tra 0,2 e 1,1 mg/dL. La bilirubina diretta (o coniugata) post-epatica non dovrebbe superare gli 0,3 mg/dL; quella indiretta (non coniugata) pre-epatica dovrebbe restare entro gli 0,8 mg/dL.

Quando i valori di bilirubina totale superano i 2-2,5 mg/dL compare l’ittero, caratterizzato da colorazione gialla della cute e delle sclere. L’assenza di bilirubina nelle urine suggerisce che l’ittero sia dovuto ad un aumento della bilirubina non coniugata.

Un aumento della bilirubina totale può essere dovuta a colestasi, danno epatocellulare, aumentata emolisi, sindrome di Gilbert. Valori elevati di bilirubina diretta sono causati da un'ostruzione del flusso biliare (dovuta a Colestasi epatica, colestasi gravidica, carcinoma del pancreas, malattie parassitarie).

Una diminuzione della bilirubina - sia della totale che della diretta - può essere indice di Anemia aplastica, anemia sideropenica o di un abuso di barbiturici.

Per approfondire guarda anche: “Cirrosi epatica”

Leggi anche:
L'Epatite C è un'infezione del fegato che si trasmette attraverso il sangue infetto. Spesso può diventare cronica e portare a cirrosi o a tumore.
05/04/2018
23/01/2013
TAG: Biochimica clinica | Ematologia | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Patologia clinica | Valori normali