22-02-2017

Valori delle cpk e della mioglobina alti

Buonasera, mercoledì della scorsa settimana sono andato in pronto soccorso in quanto avevo un leggero dolore al petto e facevo fatica a deglutire. Al Pronto Soccorso mi hanno fatto l'ecg che è risultato regolare e la curva enzimatica. I risultati sono stati tutti nella norma meno la creatinkinasi a 644. A questo punto mi hanno detto che un problema cardiaco poteva essere escluso ma era preferibile procedere con gli altri 2 prelievi a distanza di 6 ore l'uno. I risultati degli altri prelievi sono stati: 2° prelievo cpk 664 mioglobina 193, 3° prelievo cpk 1560 mioglobina 503, 4° prelievo (dopo altre 2 ore ed 1 sacca di soluzione fisiologica+lasix) cpk 3239 mioglobina 788. A questo punto hanno deciso di trattenermi in ospedale ed hanno iniziato a farmi circa 1500 ml di soluzione fisiologica al giorno.

Il giorno seguente mi hanno ripetuto le analisi ed i risultati sono stati mioglobina 461 e cpk 4494, quindi la mioglobina aveva iniziato a scendere mentre il cpk continuava a salire. Il sabato mi hanno eseguito un check up completo e i valori mioglobina e cpk sono stati 153 e 3728, ma oltre questi valori sono usciti alterati anche altri valori che fino al venerdì sono risultati regolari: d-dimero 558, got/ast 80, transferrina 190.6, colesterolo totale 213 (l'hdl era 39).

Il lunedì avevo la mioglobina a 102.66 quindi regolare mentre il cpk per errore non me l'hanno fatto. Il medico a questo punto mi ha dimesso in modalità protetta in quanto a suo avviso a livello cardiaco non avevo nulla e gli enzimi muscolari alti erano causati dal fatto che il lunedì precedente (circa 48 ore prima di andare al Pronto Soccorso mi ero allenato con media intensità tramite un circuito aerobico dopo circa 1 anno di inattività).
Stamattina sono tornato in ospedale per ripetere le analisi in quanto il lunedì non mi avevano fatto per errore il cpk e domani dovrei avere le risposte. Riguardo i dolori che avverto al petto da circa 2 mesi (ogni tanto avverto anche cardiopalma e tachicardie) secondo loro potrebbe dipendere dal reflusso e quindi mi hanno preso appuntamento per la gastroscopia per mercoledì 22. Riguardo il reflusso ammetto di avere molta aria alla pancia dovuta anche al fatto che ultimamente mi sono un po' ingrassato ma sinceramente digerisco molto bene e non ho mai avuto ritorni acidi in bocca, anche se i medici mi hanno detto che a volte i ritorni di acido in bocca avvengono durante la notte senza accorgersene. A questo punto vi chiedo, posso stare tranquillo? Dovrei fare altri accertamenti cardiologici oppure altri accertamenti per escludere malattie tipo miositi o miastenia (anche se ammetto di non avere dolori muscolari)? Vi ringrazio in anticipo.

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.re, quando, dopo un anno ed oltre di inattività fisica, ricomincia un allenamento di media attività già alla prima seduta è sconsigliato sottoporre i propri muscoli ad uno stress abbastanza intenso. Infatti si è procurato una rabdomiolisi, che ben le hanno curato con flebo di fisiologica nel tentativo di allontanare dal sangue sostanze tossiche che potevano darle una insufficienza renale acuta. Si organizzi con uno stile di vita alimentare adeguato, lasci i suoi muscoli a riposo, facendo solo passeggiate. Solo quando i valori della mioglobina e del cpk saranno tornati normali potrà gradatamente riprendere un'attività ginnica sotto controllo medico. Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Biochimica clinica | Cuore | Esami | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!