L’ESPERTO RISPONDE

VDRL e TPHA per la sifilide

Egregio Dr Quadrini, La ringrazio per la risposta. Il problema è che nemmeno 2 anni fa fui mai positivo alla VDRL, ma avevo le IgG sopra 9. Controllandomele annualmente si sono sempre attestate su 1,3/1,4 ed ora contestualmente alla papula sono balzate nuovamente a 9. Comprendo il concetto della cicatrice immunitaria che mi lascerà sempre TPHA+, ma non comprendo lo status del mio compagno che a suo dire non è mai stato contagiato e a seguito delle analisi che gli ho fatto fare risulta VDRL- e TPHA+ con IgG ed IgM intorno a 7.
Posso comprendere quando nel 2014 mi scoprii le IgG alterate con VRDL- forse perché l'assunzione di Ceporex potrebbe aver alterato la VDRL, ma non comprendo perché contestualmente alla Comparsa del Mio sifiloma le IgG (da sempre attestatesi intorno a 1,3 come cicatrice immunitaria) siano balzate a 9 con IgM a 0,3; e soprattutto l'esito degli esami del mio compagno che ha quei valori di IgG ed IgM fuori norma (soprattutto le IgM).

Ho sentito dire che talora la VDRL impiega tempo a positivizzarsi o che talora quando la l'Ue entra in fase latente o terziaria può dare dei falsi negativi. Sarei interessato alla sua interpretazione delle IgM &C soprattutto riguardo il mio compagno, in quanto io sono un tecnico di una professione sanitaria e nel caso il mio auto follow up a 3 mesi dalla fine della doxi desse adito a dubbie interpretazioni posso confessare all'infettivologa quanto accaduto in confidenza mentre lui può avvalersi solo del suo medico curante la quale ha detto che a suo parere è impossibile in quanto ha riscontrato un solo caso di lue nella sua carriera e gli ha fatto ripetere gli stessi esami svolti praticamente una settimana fa. In attesa di un Suo cortese riscontro La Saluto cordialmente

Risposta del medico
Dr. Corrado Quadrini
Dr. Corrado Quadrini
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia

Caro signore, se lei è già stato contagiato da sifilide in passato è impossibile che abbia visto un sifiloma recente, in quanto il sifiloma si presenta solo al primo incontro della spirocheta con l'ospite. In caso di reinfezione, la fase primaria (sifiloma e pacchetto linfonodale) non si presenta più.
Per quanto riguarda la VDRL, questo "vecchio" esame è ancor oggi fondamentale: Possono esserci dei falsi positivi (alcune malattie epatiche o autoimmuni possono dare una VDRL positiva anche in assenza di lue) ma non dei falsi negativi (è per questo che è ancora sulla breccia). Se la VDRL è negativa la lue è risolta (tranne casi di mancata risposta immunitaria (HIV).
Buona giornata Corrado Quadrini

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Che cos'è la sifilide
Che cos'è la sifilide
2 minuti
Sifilide: il mal francese
Sifilide: il mal francese
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Perugia
Specialista in Dermatologia e venereologia
Roma (RM)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Chirurgia vascolare e Dermatologia e venereologia
San Martino Buon Albergo (VR)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Benevento
Specialista in Medicina generale e Dermatologia e venereologia
Porto Viro (RO)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Roma