23-12-2016

VDRL e TPHA per la sifilide

Egregio Dr Quadrini, La ringrazio per la risposta. Il problema è che nemmeno 2 anni fa fui mai positivo alla VDRL, ma avevo le IgG sopra 9. Controllandomele annualmente si sono sempre attestate su 1,3/1,4 ed ora contestualmente alla papula sono balzate nuovamente a 9. Comprendo il concetto della cicatrice immunitaria che mi lascerà sempre TPHA+, ma non comprendo lo status del mio compagno che a suo dire non è mai stato contagiato e a seguito delle analisi che gli ho fatto fare risulta VDRL- e TPHA+ con IgG ed IgM intorno a 7.
Posso comprendere quando nel 2014 mi scoprii le IgG alterate con VRDL- forse perché l'assunzione di Ceporex potrebbe aver alterato la VDRL, ma non comprendo perché contestualmente alla Comparsa del Mio sifiloma le IgG (da sempre attestatesi intorno a 1,3 come cicatrice immunitaria) siano balzate a 9 con IgM a 0,3; e soprattutto l'esito degli esami del mio compagno che ha quei valori di IgG ed IgM fuori norma (soprattutto le IgM).

Ho sentito dire che talora la VDRL impiega tempo a positivizzarsi o che talora quando la l'Ue entra in fase latente o terziaria può dare dei falsi negativi. Sarei interessato alla sua interpretazione delle IgM &C soprattutto riguardo il mio compagno, in quanto io sono un tecnico di una professione sanitaria e nel caso il mio auto follow up a 3 mesi dalla fine della doxi desse adito a dubbie interpretazioni posso confessare all'infettivologa quanto accaduto in confidenza mentre lui può avvalersi solo del suo medico curante la quale ha detto che a suo parere è impossibile in quanto ha riscontrato un solo caso di lue nella sua carriera e gli ha fatto ripetere gli stessi esami svolti praticamente una settimana fa. In attesa di un Suo cortese riscontro La Saluto cordialmente

Risposta di:
Dr. Corrado QuadriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Caro signore, se lei è già stato contagiato da sifilide in passato è impossibile che abbia visto un sifiloma recente, in quanto il sifiloma si presenta solo al primo incontro della spirocheta con l'ospite. In caso di reinfezione, la fase primaria (sifiloma e pacchetto linfonodale) non si presenta più.
Per quanto riguarda la VDRL, questo "vecchio" esame è ancor oggi fondamentale: Possono esserci dei falsi positivi (alcune malattie epatiche o autoimmuni possono dare una VDRL positiva anche in assenza di lue) ma non dei falsi negativi (è per questo che è ancora sulla breccia). Se la VDRL è negativa la lue è risolta (tranne casi di mancata risposta immunitaria (HIV).
Buona giornata Corrado Quadrini

TAG: Dermatologia e venereologia | Infezioni | Organi Sessuali | Sessualità
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!