L’ESPERTO RISPONDE

Vescica sfiancata quali sintomi

Gentili dottori, sono preda di un dubbio se è stato un errore quello di farmi seguire in un ospedale dove ogni volta cambiano i medici sempre più giovani e ogni volta mi vengono prescritti degli esami diversi... ( mi è stato prescritto anche omnic che sto prendendo regolarmente )ho una prostata ingrossata x 2, psa sempre nella norma e adesso che sono diventato "schiavo" degli esam che di volta in volta mi vengono dati: uroflussimetrie con risultati altalenanti a volte qmax oltre 15 e residuo trascurabile volume 450 cc tempo circa 60 secondi a volte q max di circa 8 volume 400 cc tempo di circa 95 secondi e residuo di 100 cc,( che tra l altro ormai affronto nel oanico più completo....)poi prescritto trans-rettale che conferma prostata ingrossata, vescica nella norma residuo trascurabile pareti non ispessite, infine urodinamica nella norma con seguente diagnosi : probabile iniziale ostruzione.... l Mi è stato detto che ho una vescica che comincia a sfiancarsi.... controllo da solo empiricamente ogni volta che urino il mio getto che generalmente espello l urina in 35/40 secondi e misuro a volte la quantità che è di circa 300/400 cc ogni 2/3 ore ( bevo circa 2,5 litri di acqua al giorno e registro un qmed di circa 9/10 dividendo il volume per il tempo cronometrato ...si sono arrivato a questo punto... Non ho mai avuto sintomi particolari mi alzo 1 volta a notte ( sporadicamente capita due volte dopo una cena magari più abbondante di cibi più conditi...e un po piu di vino....)A volte la prima urina della mattina è un po meno potente. Mi perdoni la prolissità del mio discorso ma sono veramente disorientato. In sostanza gentile dottore quando devo cominciare a preoccuparmi di avere una grave ostruzione che può pregiudicare la funzionalità vescicale ? ( tanto per non farmi mancare niente mi hanno detto che potrei...senza potermi dire in quanto tempo mettere il catetere permanente..ma con tutta onestà non mi sembra di essere così grave....e mi viene sempre prospettato l intervento di Turp che a me sembra un modo per risolvere subito il problema alle radici che cercare di fare un quadro preciso della situazione...) Chiedo inoltre se mi accorgo nel quotidiano se c'è qualcosa che non va a livello vescicale ? Grazie per il parere che potrete darmi Saluti

Risposta del medico
Dr. Franco Di Ceglie
Dr. Franco Di Ceglie
Specialista in Andrologia

Caro signore la sua patologia spesso è di origine ereditaria : sclerosi del collo vescicale con manifestazione tardiva nel tempo, in tal caso peggiorando con l'età deve stare attentoSE IL RESIDUOPOST_MINZIONE NON SUPERI i 150 ml ,in tal caso deve sottoporsi all'intervento di T.U.R.P.proposto con incisione profonda del collo vescicale. Conviene aspettare prendendo Omnic( sospendendolo solo se vuole avere un figlio perchè con omnic c'è retrospermia). Con turp si perde l'emissione di liqquido seminale nell'atto sesuale definitivamente.Saluti.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
dieta-cistite-alimenti-da-evitare--
Dieta per cistite: quali alimenti evitare
3 minuti
Dieta per cistite: quali alimenti evitare
Prolasso utero-vaginale: qual è il trattamento indicato?
11 minuti
Prolasso utero-vaginale: qual è il trattamento indicato?
Infertilità di coppia: quali esami fare?
2 minuti
Infertilità di coppia: quali esami fare?
Disfunzione erettile: quali sono le cause?
9 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Urologia
Roma (RM)
Specialista in Andrologia e Urologia
Prato (PO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Specialista in Chirurgia pediatrica e Urologia
Prov. di Reggio di Calabria
Specialista in Urologia e Andrologia
Cimitile (NA)
Specialista in Urologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Roma (RM)
Specialista in Urologia e Allergologia e immunologia clinica
Montevarchi (AR)
Specialista in Urologia
Pellezzano (SA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)
Specialista in Urologia
Peschiera del Garda (VR)