VOLEVO SAPERE SE NELLA FASE TERMINALE DELLA CARDIOMIOPATIA DILATATIVA è OPPORTUNO DISATTIVARE IL DEFIBRILLATORE IN QUANTO SI è GIUNTI AD UNA GRAVE SOFFERENZA FISICA E CI SONO GIè STATI DIVERSI CASI DI PERDITA DI COSCIENZA CON CONSEGUENTI SCARICHE. CREDO DUNQUE CHE SIA UNA SOFFERENZA PROLUNGATA PER MIO PADRE. FORSE SENZA DEFRIB. IL CUORE AVREBBE GIA CESSATO DI BATTERE EVITANDO COSI DURATURA AGONIA. GRAZIE