Dilatazione eccessiva e distrettuale di una parte della parete ventricolare del cuore (di solito a sinistra), provocata di solito da un infarto miocardico, con gravi conseguenze a carico del ritmo cardiaco (aritmie), della funzione del cuore (scompenso) o per la formazione di trombi (rischio di emboli).