Eparina

Farmaco in grado di ridurre la capacità del sangue di coagulare, che viene utilizzato nel trattamento e nella profilassi di malattie vascolari arteriose e venose e di alcune malattie cardiache. Si tratta di un farmaco estratto da alcuni organi del maiale o del bue che viene somministrato in forma sodica per via endovenosa o in forma calcica per via sottocutanea. Richiede il monitoraggio frequente di alcuni indici della coagulazione del sangue per evitare ematomi o sanguinamenti indesiderati.