01 Gennaio 1970
|
2 minuti

Parotite

La parotite è un'infezione virale contagiosa causata dal Paramyxovirus. Il virus si diffonde attraverso il contatto con la saliva delle persone infette. Quando una persona infettata starnutisce o tossisce, le goccioline si propagano nell'aria e il virus si diffonde quando si viene a contatto con queste goccioline infette.Dopo il contatto con il virus della parotite, c'è un periodo di incubazione della durata di 14-24 giorni, durante il quale non vi sono sintomi della malattia.Tuttavia, durante questo periodo, il virus si moltiplica nelle cellule del tratto superiore dell'apparato respiratorio e nei linfonodi, facendo aumentare la quantità di virus nel sangue. I primi sintomi della parotite sono la sensazione di freddo, mal di testa e malessere generale. Questi sintomi sono seguiti, dopo circa 12-24 ore, da un ingrossamento delle ghiandole salivari, che alla palpazione appaiono sensibili e provocano dolore alla masticazione o alla deglutizione. Può anche essere presente febbre fino a 40 gradi.Le complicazioni della malattia possono comprendere sordità, meningite e lesioni ai nervi. Nei ragazzi e negli uomini che contraggono la parotite si può avere un rigonfiamento dei testicoli accompagnato da sensazione dolorosa.E' disponibile un vaccino contro la parotite, che in genere viene somministrato insieme a quelli del morbillo e della rosolia. Questo triplo vaccino viene dato a tutti i bambini dopo il primo anno d'età, mentre nella maggior parte dei casi la seconda dose viene somministrata prima dell'inizio delle scuole. Il vaccino non dovrebbe essere utilizzato in gravidanza.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali