Condizione di rischio caratterizzata da ipertensione, proteinuria ed edema che può insorgere in gravidanza (più frequentemente dopo il quarto mese) e può sfociare nella eclampsia (con comparsa di convulsioni o coma. Richiede un pronto intervento ginecologico per consentire di proseguire la gravidanza o di procedere, se necesario, ad un parto prematuro.