Ultrasuoni

Suoni con una frequenza più elevata rispetto alle onde percepibili dall'orecchio umano. Gli ultrasuoni sono utilizzati in medicina per evidenziare determinate strutture dell'organismo (ecografia).


Ultrasuoni in gravidanza

Nel corso della gravidanza, l'utero della donna accoglie e protegge lo sviluppo del feto per circa 9 mesi. Durante questo periodo, la crescita del feto può essere seguita con esami a ultrasuoni. Si tratta di un procedimento che permette al medico di valutare gli organi interno del piccolo con l'aiuto di onde sonore ad alta frequenza. Un trasduttore viene posto sull'addome della donna e mosso lentamente, mentre emette onde sonore non dolorose dentro il suo corpo. Le onde sonore, o echi, riflettono all'esterno gli organi che si trovano all'interno dell'addome, compreso il feto. I segnali delle onde sonore vengono elaborati da un computer e visualizzati su un monitor. Con queste immagini, il medico può esaminare il feto e valutare l'andamento del suo sviluppo.