Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Ecografia: che cos'è e quando si esegue

Che cos'è l'ecografia

L'ecografia è una tecnica diagnostica che utilizza gli ultrasuoni per fornire un'immagine dei tessuti esplorati. È un esame non invasivo, né doloroso né fastidioso, assolutamente privo di rischi e controindicazioni (viene infatti comunemente impiegato anche sulle donne in gravidanza).

 

In che cosa consiste l'ecografia

Quando il medico esegue l'ecografia spalma un gel conduttore sulla pelle in corrispondenza degli organi da esplorare e vi fa passare sopra una sonda che emette e registra gli ultrasuoni. Gli ultrasuoni - emessi da un generatore elettrico e trasmessi dalla sonda - impattano contro i diversi tessuti corporei (muscoli, organi, ossa) e vengono riflessi a seconda della loro diversa densità: si generano così degli 'echi' che, attraverso una rielaborazione grafica, formano l'immagine dei tessuti esplorati.
Durante l'esame, che dura generalmente circa 10-20 minuti, il paziente deve restare immobile e - su richiesta dell'esaminatore - in alcuni momenti deve anche trattenere il respiro. Terminata l'ecografia, il soggetto può riprendere immediatamente le normali attività.

 

Perché e quando si usa fare l'ecografia

L'Ecografia viene utilizzata per diagnosticare eventuali alterazioni patologiche degli organi (deformazione, ingrossamento, atrofia) e può essere impiegata in diverse zone del corpo.

L'ecografia addominale esplora il fegato, le vie biliari, i reni, il pancreas e la milza. L'ecografia pelvica l'utero, l'ovaio, le tube uterine e il feto in gravidanza.
L'ecografia cardiaca è indicata nello studio della struttura del cuore e nella rilevazione di eventuali alterazioni strutturali causate da malattie (stenosi, insufficienza valvolare, versamenti nel sacco pericardiaco) o di alterazioni del ritmo cardiaco.
L'ecografia della mammella viene comunemente impiegata nella diagnosi del Carcinoma mammario, soprattutto nelle donne giovani. L'ecografia viene impiegata anche per l'esplorazione della prostata, dei testicoli, della Tiroide e del flusso sanguigno (eco-doppler e color-doppler).

Per approfondire guarda il video dell'intervista al Dott. Sabino Cassese, Medico Chirurgio Specialista in Ginecologia ed Ostetricia.

12/06/2015
21/05/2013
TAG: Anatomia patologica | Radiodiagnostica | Videointerviste | Esami