Talvolta le disfunzioni delle valvole cardiache sono così gravi da richiedere la loro riparazione, o addirittura la sostituzione con protesi artificiali. Questo intervento, ormai molto diffuso, è effettuato in chirurgia delle valvole, una branca della cardiochirurgia; garantisce buone percentuali di guarigione e un basso indice di mortalità.