Febbre, rinite, irritazione agli occhi: apparentemente sembra una banale influenza, ma in realtà può essere una reazione allergica al liquido seminale.

La chiamano POIS, sindrome post orgasmica, e gli scienziati la stanno studiando dal 2002, sebbene serpeggi nella comunità scientifica il sospetto che sia più un disturbo di natura psicologica che allergica. Di diverso parere è Marcel Waldinger dell’Università di Utrecht che ha condotto due ricerche sperimentali i cui risultati sono stati resi noti dall’agenzia Reuters.

Il primo studio ha preso in esame 45 volontari, maschi olandesi affetti da possibile Pois, che si sono masturbati per verificare l’insorgenza dei sintomi. I ricercatori hanno osservato che i sintomi si manifestavano solo se i soggetti rimanevano in contatto con il liquido seminale per più di cinque minuti.

Gli scienziati olandesi hanno effettuato sui pazienti anche una prova allergica con lo Sperma diluito: l’88% dei soggetti ha avuto una reazione allergica sulla pelle dopo essere entrato in contatto con il liquido seminale.

Il secondo studio ha visto coinvolti due volontari che sono stati sottoposti ad una Terapia di iposensibilizzazione che consiste nell’esposizione a piccole quantità di liquido seminale e nell’aumentare questa dose in modo graduale e progressivo.

Dopo 1/3 anni, gli studiosi hanno osservato che i sintomi dell’allergia si erano significativamente ridotti. Si tratta di una terapia di rieducazione all’allergene che viene diffusamente utilizzata per vincere alcune tra le più comuni allergie alimentari e non.

Questi risultati sono particolarmente importanti - commenta lo studioso olandese - perché contraddicono la teoria che la Sindrome post-orgasmica sia causata da motivi psicologici".

Il ricercatore ha annunciato nuovi studi e nuove sperimentazioni condotte con la tecnica della iposensibilizzazione.