Buonasera. Vi scrivo perchè da un pò di tempo mi assilla una paura. Ho 26 anni, faccio palestra da 10 anni e gioco a calcetto una volta a settimana da circa 3 anni. Da qualche mese a questa parte, però, prima e durante ogni partita di calcetto ho una paura tremenda che mi venga un arresto cardiaco (probabilmente condizionato dalle immagini viste spesso in tv di calciatori morti per tale problema); ciò sta condizionando pesantemente il mio benessere mentale perchè vivo ogni partita con questa paura che si riflette a livello respiratorio causandomi degli stati di dispnea. In qualche occasione mi è capitato peraltro di incappare in un attacco di panico dovuto alla sensazione che mi stesse per venire qualcosa. Premetto che ho fatto i controlli di routine, quindi analisi del sangue eco ed elettrocardiogramma (solo a riposo) e tutto sembra nella norma. Questa paura però non cessa a passare e, come detto, mi sta procurando non poca angoscia. Vi chiedo pertanto quali possibilità ci sono che una persona "normale", senza apparenti problemi cardiaci, possa incappare in eventi di questo tipo; e inoltre, vorrei chiedervi se lo stato d'ansia indotto da tale paura possa facilitare l'insorgere di tali eventi; infine, vorrei sapere che percentuali di morte ci sono in tali casi. Vi chiedo quale soluzione concreta potrei attuare per superare questo problema, posto che mi vergogno un pò a parlarne con le persone. Vi ringrazio e attendo vostre.