Urodinamica: che cos'è?

Che cos’è l’urodinamica

L’Urodinamica indica una serie esami non invasivi per la diagnosi di alterazioni funzionali a carico delle vie urinarie inferiori. In particolare esamina il comportamento della Vescica e dell’uretra studiando i fattori fisiologici e patologici legati all’accumulo, al trasporto e all’eliminazione dell’urina in sede di malattie o di particolari condizioni cliniche, quali comunemente: 
  • incontinenza urinaria;
  • disrafismo spinale;
  • lesioni midollari;
  • ostruzioni.

Ne consegue che le specialità interessate all’urodinamica nell’inquadramento diagnostico sono diverse: urologia, ginecologia, geriatria, fisiatria, pediatria, neurologia.

Gli esami urodinamici si classificano in:
  • uroflussometria: è il più semplice e meno invasivo dei test. Misura l’attività della vescica nella fase di svuotamento registrando la velocità del flusso dell’urina, la durata della minzione, la quantità di urina lasciata nella vescica dopo lo svuotamento, la morfologia della curva;
  • cistomanometria: è lo studio delle pressioni interne alla vescica durante la fase di riempimento e serve a evidenziare i problemi legati alla sensibilità, all'ipoattività o all'iperattività della vescica;
  • studi minzionali: indagano la funzione di svuotamento della vescica;
  • sfinterometria: è la misurazione delle pressioni dell'uretra a riposo e durante gli sforzi;
  • elettromiografia sfinterica: studia gli impulsi elettrici generati dall’attività dello sfintere distale striato durante il riempimento della vescica;
  • elettromiografia analitica: studia l'attività dei muscoli perineali mettendo in evidenza eventuali anomalie neurologiche periferiche;
  • elettrofisiologia perineale: è lo studio dei potenziali sacrali e corticali che si effettua quando si sospettano patologie neurologiche periferiche o centrali;
  • colpocistogramma: radiografia della vescica, della vagina e del retto opacizzati per vederne la posizione e lo spostamento durante la Minzione. Si tratta di un esame piuttosto sgradevole e quindi è stato abolito.

Fonti: 
16/09/2016
19/06/2015
TAG: Urologia | Anatomia patologica | Reni e vie urinarie | Disturbi dell'apparato uro-genitale