Milano, 18 ott. (AdnKronos Salute) - Una "parziale alterazione della qualità dell'aria" dopo l'incendio scoppiato a Milano in via Chiasserini lo scorso 14 ottobre. E' quanto emerge dai dati dell'Arpa, Agenzia regionale per l'ambiente, diffusi dopo le analisi sui valori delle diossine e dei furani.
"Durante le prime fasi dell'incendio, il valore della concentrazione totale delle diossine e dei furani (Pcdd-Df) è risultato pari a 0,5 picogrammi per metrocubo, in termini di tossicità equivalente, a conferma di una parziale alterazione della qualità dell'aria dovuta all'evento in corso", spiega l'Arpa in un comunicato. (segue)