31/10/2016

#LaVaccinazioneNonHaEtà, al via la campagna per promuovere i vaccini

lavaccinazionenonhaeta al via la campagna per promuovere i vaccini
GoSalute
Scritto da:
GoSalute
Al via dopodomani, mercoledì 2 novembre, la campagna nazionale di promozione delle vaccinazioni dal nome #LaVaccinazioneNonHaEtà.
Obiettivo della campagna è diffondere il messaggio che “vaccinarsi è un atto d’amore verso se stessi e gli altri”, ricordando che le malattie infettive colpiscono senza fare alcuna distinzione di sesso e di età. L’intento dell’iniziativa, infatti, è informare correttamente e sensibilizzare gli italiani sull’importanza e l’utilità delle vaccinazioni in tutte le fasi della vita.

Si tratta di un’idea ideata e promossa dall’associazione IncontraDonna ONLUS, con il sostegno del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore della Sanità e di Farmindustria, con la collaborazione di COOP e con il patrocinio di FNMCeO, SItI e SIP.
 

I dettagli della campagna

La campagna #LaVaccinazioneNonHaEtà avrà inizio il 2 novembre e terminerà il 20. Durante questo periodo di tempo sarà possibile trovare materiale informativo sulle vaccinazioni all’interno dei 142 Corner Salute Coop.

Inoltre, sono previsti tre eventi, in collaborazione con Donna Moderna e Starbene, negli spazi messi a disposizione da Coop a Bologna, Roma e Palermo: in queste occasioni sarà distribuito gratuitamente il calendario vaccinale, ideato da IncontraDonna ONLUS, Ministero della Salute, ISS e Farmindustria. Questo opuscolo è uno strumento per avere a portata di mano tutte le informazioni sui vaccini da fare durante la vita.
 

I pareri dei promotori

  • Adriana Bonifacino, presidente IncontraDonna ONLUS: “IncontraDonna ha ideato e fortemente voluto la campagna nazionale per la promozione delle vaccinazioni. Anche se IncontraDonna Onlus ha come obiettivo primario la prevenzione e la ricerca per il tumore del seno, non possiamo distrarci rispetto alla salute della famiglia, dal bambino fino all’anziano”.
  • Ranieri Guerra, Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria - Ministero della Salute: “Vaccinarsi è un diritto a tutela della propria salute, ma è anche un dovere civico per proteggere la salute degli altri. Nell’ultimo anno e mezzo ci siamo impegnati per garantire, attraverso un nuovo ed evoluto Calendario vaccinale, un’ampia e uniforme offerta ai cittadini. Abbiamo così raggiunto un importante traguardo, ovvero l’inclusione del nuovo Calendario tra i LEA approvati agli inizi di settembre, a garanzia della gratuità delle nuove vaccinazioni in tutto il Paese”.
  • Nicoletta Lupi, Presidente Gruppo Vaccini Farmindustria: “Innovazione e ricerca, qualità totale, monitoraggio continuo, altissimi standard di sicurezza: ecco i requisiti di base dei vaccini. E la campagna nazionale per la vaccinazione è un’ottima occasione per sottolineare queste caratteristiche e per sensibilizzare sempre di più sull’importanza che i vaccini hanno per la nostra salute. I vaccini rappresentano infatti un’arma eccezionale di prevenzione. Se oggi infatti nessuno teme più malattie come il vaiolo o la poliomielite lo si deve proprio all’immunizzazione. E, oltre che alla salute, fanno bene anche all’economia. Un euro speso per la vaccinazione può equivalere a 24 euro per curare chi si ammala”.


Per approfondire guarda anche: “Efficacia del vaccino contro l'Epatite“
 
Leggi anche:
Alcuni bambini sono più a rischio di contrarre la malattia meningococcica. A quanti anni bisogna fare la vaccinazione e quali sono i rischi?
TAG: Vaccinazioni | Eventi salute | Medicina generale | Infezioni | Malattie infettive | Prevenzione
GoSalute
Scritto da:
GoSalute