Sanità: medici, 'ricostituita la Cceps, corte d'appello per ricorsi dei sanitari'

Roma, 10 gen. (Adnkronos Salute) - È stata ricostituita la Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie (Cceps), l'organo che
Roma, 10 gen. (Adnkronos Salute) - È stata ricostituita la Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie (Cceps), l'organo che decide, tra l’altro, sui ricorsi dei professionisti sanitari contro le sanzioni disciplinari irrogate dagli Ordini territoriali. La precedente commissione era decaduta alla fine del 2020 e così i ricorsi che sospendono l’efficacia della sanzione cadevano nel vuoto, permettendo a professionisti sospesi o radiati di continuare a esercitare.
"La Commissione nazionale per gli esercenti le professioni sanitarie – spiega Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), che aveva annunciato il rinnovo già nell’ultimo Consiglio nazionale – è sostanzialmente la 'Corte d'appello’ che esamina i ricorsi nei confronti delle decisioni assunte dalle Commissioni disciplinari dei vari Ordini provinciali di tutte le professioni sanitarie. Si rimette quindi in moto un percorso - sottolinea Anelli - di normalità che consentirà ai professionisti sanitari di poter esercitare il loro diritto alla difesa e agli Ordini di poter vedere espressa sino in fondo la loro attività disciplinare. Questo significa tornare finalmente alla normalità e sapere che i medici, i professionisti che vengono sanzionati potranno poi avere certezza della pena o ottenere una eventuale revisione della loro sanzione".