20/09/2016

World Biotech Tour: la tappa italiana a Milano

world biotech tour la tappa italiana a milano
GoSalute
Scritto da:
GoSalute
Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, a Milano, è stato selezionato per la tappa italiana del World Biotech Tour, in collaborazione con la Fondazione Biogem. Si tratta di un’iniziativa che si prefigge lo scopo di promuovere, in tutto il mondo, l’importanza della biotecnologia, coinvolgendo soprattutto studenti, insegnanti e professionisti del settore.
L’evento, previsto per giovedì 22 settembre alle 11.30, sarà un'occasione per il pubblico per conoscere i vari campi della biotecnologia: dalla bioremediation (insieme di tecnologie di depurazione del suolo) alle biotecnologie per l’agricoltura, passando per le applicazioni nel campo medico e i materiali biocompatibili.
Il programma della giornata prevede un appuntamento di approfondimento professionale per gli insegnanti della scuola secondaria, previa prenotazione; un laboratorio aperto sulle biotecnologie (Uno, dieci, cento biotech), attivo dalle 15.00 alle 17.00; esperimenti e modelli per parlare di biotecnologie a scuola.
 

Cos'è la biotecnologia?

Il termine biotecnologia indica l'insieme degli strumenti tecnologici applicati alla biologia, utilizzati con lo scopo di migliorare sia la nostra salute che quella del pianeta. I primi biotecnologi della storia sono stati gli agricoltori che hanno dato luogo a specie di animali e piante in seguito a incroci.
Negli ultimi anni, grazie al progresso scientifico, la biotecnologia è migliorata nella sofisticazione, nella portata e nell’applicabilità.
La scienza della biotecnologia può essere suddivisa in quattro sotto-discipline:
  • biotecnologia rossa: produzione di nuovi farmaci attraverso l’uso di determinati organismi o l’utilizzo di cellule staminali per rigenerare tessuti umani danneggiati e, forse, per permettere la ricrescita di interi organi;
  • biotecnologia bianca (o grigia): produzione di nuove sostanze chimiche o sviluppo di nuovi carburanti per i veicoli;
  • biotecnologia verde: riguarda l’agricoltura e prevede, tra le tante cose, anche lo sviluppo di grani resistenti ai parassiti o l’evoluzione di animali resistenti alle malattie;
  • biotecnologia blu: processi in ambienti marini e acquatici, come il controllo della proliferazione di organismi nocivi di origine idrica.
La biotecnologia, come ogni altra applicazione tecnologica avanzata, potenzialmente può essere causa di abusi. Questa preoccupazione ha portato all’adozione di leggi ad hoc per limitare, ad esempio, la clonazione umana, la ricerca sulle cellule staminali embrionali o lo sviluppo di processi con intenti nefasti (tali da essere usati nelle cosiddette guerre biologiche).


Per approfondire guarda anche: “Missione 'pelle libera' da psoriasi, in Italia nuova arma biotech e bussola digitale“
 
Leggi anche:
Distributed:Health è la prima conferenza sull'applicazione della tecnologia Blockchain all'industria sanitaria.
TAG: Biologia clinica | Digital health | Eventi salute | Esami | Patologia clinica
GoSalute
Scritto da:
GoSalute