Eiaculazione precoce: 10 cose da fare se il tuo partner ne soffre

eiaculazione precoce 10 cose da fare se il tuo partner ne soffre

Se lui nell’intimità non riesce a controllare la sua passione la cosa giusta da fare è convincerlo ad andare dallo specialista (andrologo, urologo o sessuologo medico). Ma come? Seguendo il decalogo di Lei e l’EP: 10 semplici regole che aiutano la donna a portare il suo lui nell’ambulatorio del medico.

1. Riconosci che esiste un problema, chiamato Eiaculazione Precoce, e considera la relazione di coppia dal tuo punto di vista.

2. Rifletti sulla tua sessualità, soprattutto quanto e come è cambiata nell’incontro con un partner che soffre di Eiaculazione Precoce.

3. Esplora le sensazioni del tuo partner in relazione all’Eiaculazione Precoce, "ascoltando" anche il suo silenzio e dimostrandoti accogliente.

4. Evita di mettere in campo sentimenti negativi, affronta il senso di colpa e cerca di controllare l’aggressività.

5. Documentati in modo adeguato, per migliorare la tua capacità di comunicare e per potenziare le risorse nell’attesa.

6. Trova il momento giusto per parlarne, in uno scenario che trasmetta calma e senso di intimità.

7. Parla con onestà al tuo partner delle difficoltà che stai incontrando nel parlargli di Eiaculazione Precoce.

8. Cercate di realizzare davvero, entrambi, che un problema condiviso è già mezzo risolto e che l’Eiaculazione Precoce non ha messo in discussione la forza della coppia.

9. Condividi le emozioni con il tuo partner, per trovare una chiave di lettura comune e mettere in atto delle strategie che vi coinvolgano nel tempo.

10. Convinci il tuo partner a cercare l'aiuto di un medico specialista e accompagnalo, se lo desidera. Cerca poi di essere parte integrante del suo percorso di cura.
 

07/04/2015
28/09/2010
TAG: Urologia | Salute maschile | Organi Sessuali | Sessualità