Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Cos'è la medicina di precisione?

cos e la medicina di precisione
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere

A un ragazzo e a un anziano regalereste lo stesso abito? Ovviamente no. Tuttavia, quando si ammalano, sia l’uno che l’altro ricevono spesso lo stesso trattamento, nonostante le differenze  facilmente immaginabili.

Da qui la tendenza a un nuovo approccio medico, in base a cui ogni persona è diversa dall’altra.
Stiamo parlando della cosiddetta medicina personalizzata attraverso cui si può giungere a una migliore prevenzione delle malattie, a diagnosi più accurate, a prescrizioni di farmaci adeguati, a cure più efficaci.

In poche parole, la medicina personalizzata (chiamata anche ‘di precisione’) è un modello medico che propone la personalizzazione della salute, con decisioni mediche, pratiche e prodotti su misura per il paziente. Così facendo, i test diagnostici sono fondamentali per la selezione appropriata delle terapie.
Un esempio di medicina personalizzata è l’uso di pratiche mirate per il trattamento di particolari tipi di cellule tumorali, come quelle collegate al cancello al seno.

La medicina personalizzata, comunque, riguarda soprattutto la somministrazione dei farmaci: non è raro, infatti, che i ricercatori scoprano che certi ‘medicinali’ funzionano di più se somministrati a un certo gruppo di persone piuttosto che a un altro, in particolar modo se vivono in latitudini opposte.
Ecco perché un sempre più crescente numero di ricercatori, medici e pazienti, pretende un approccio sempre più personalizzato: un approccio che enfatizza la diversità dei fattori di rischio delle malattie in relazione alle caratteristiche genetiche e genomiche, per di più correlate con lo stile di vita e l’ambiente.

Tuttavia, nonostante l’enorme potenzialità della medicina personalizzata, prima che possa attecchire in maniera soddisfacente, occorrono alcuni passi fondamentali, come la flessibilità della definizione dei costi dei trattamenti, in quanto devono tenere conto dei singoli piani di cure, basati sulla genetica e altri indicatori.

Inoltre e soprattutto, le università devono includere la medicina personalizzata nei piani di studio.
Insomma, l’obiettivo è arrivare un giorno non a un paziente ‘medio’, bensì a un paziente ‘unico’, in relazione a cui esistono specifiche cure.
 

Leggi anche:
La medicina spesso non tiene conto delle differenze tra un organismo maschile e uno femminile. È necessario differenziare i generi.
17/05/2017
10/08/2016
TAG: Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) | Medicina del dolore | Medicina generale | Prevenzione | Ricerca
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere