L’ESPERTO RISPONDE

Cardioaspirina e alterazione dell'umore

1)La cardioaspirina è indispensabile nei pazienti affetti da: Cardiomiopatia dilatativa non dipendente da coronarie ostruite ? La frazione di eiezione è risultata in seguito ad esame coronografico essere del 40%. 2) E' possibile che nei pazienti affetti da cardiomiopatia dilatativa, vi sia una completa alterazione del carattere ? Comportamento antisociale, sfiducia nei contronti di parenti molto vicini (Figli-Marito)? 3) Se un paziente con cardiomiopatia dilatativa con coronarie nella norma con valori della glicemia e del colestorolo nella norma, se si interrompe la somministrazione di cardioaspirina in seguito ad orticaria vi possono essere alterazioni di umore-crisi di pianto? Grazie.

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche

La cardioaspirina viene consigliata nelle forme di cardiomiopatia dilatativa, indipendentemente dalla presenza o meno di coronaropatia per evitare che si possano formare trombi (aggregati piastrinici) dovuti al rallentamento del flusso di sangue che si verifica nelle cavità cardiache. In presenza di possibile reazione allergica (orticaria) il farmaco può essere sospeso ed eventualmente sostituito su indicazione del cardiologo con altre terapie. Le modifiche di umore non sono certamente dipendenti dalla cardioaspirina. Le alterazioni caratteriali sono piuttosto da riferire a problemi cerebrali che potrebbero avere una correlazione con la cardiopatia se ci sono alterazioni di flusso ematico al cervello. Ma a tal riguardo è opportuno consultare un neurologo per una valutazione di eventuali patologie in questo distretto.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
fibrillazione-atriale-cause-sintomi-e-terapie--
Fibrillazione atriale: cause, sintomi e terapie
10 minuti
Fibrillazione atriale: cause, sintomi e terapie
Conseguenze e trattamenti per la fibrillazione atriale
9 minuti
Conseguenze e trattamenti per la fibrillazione atriale
Macroangiopatia: una complicanza del diabete
2 minuti
Macroangiopatia: una complicanza del diabete
Esercizio fisico: fatica, piacere o prevenzione?
5 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Napoli
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport
Prov. di Salerno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Verbano Cusio Ossola
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Ascoli Piceno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Ancona (AN)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Enna (EN)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Anestesia e rianimazione
Prov. di Bologna
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Cardiologia
Sanremo (IM)