21-03-2008

A mia moglie, 46 anni, è stata diagnosticata la

A mia moglie, 46 anni, è stata diagnosticata la cronicizzazione di un epatite trascurata e causata da una trasfusione negli anni '80. L'ecografia non ha mostrato danni al fegato e le transaminasi nell'arco di 20 anni hanno avuto un andamento altalenante; l'epatologo le ha preventivato una biopsia e quindi la cura con Interferone e Ribavirina. Il problema é che mia moglie é portatrice anche di anemia mediterranea e ultimamente le piastrine hanno avuto un calo ( fino a 56.000 ) rendendo problematica un'eventuale terapia. In attesa degli esiti degli esami del sangue ( Pt Ptt e altri...) Le vorrei chiedere che possibilità ha mia moglie di poter combattere e far regredire l'infezione. saluti e grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Sebbene il valore delle piastrine controindichi una eventuale terapia antivirale, è possibile che nel recente futuro vengano sviluppate terapie che comportando un incremento delle piastrine rendano disponibile la terapia antivirale anche nei soggetti che presentano un problema come il suo.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!