15-07-2002

A seguito di una rottura di un premolare mi sono

A seguito di una rottura di un premolare mi sono recato dal dentista il quale dopo una radiografia mi ha detto che il dente gia' devitalizzato in precedenza presentava all'apice una ciste molto probabilmente di vecchia data silente. Mi ha praticato una cura canalare senza successo in quanto mi ha detto che c'e' una falsa strada (tra le altre cose all'inizio ho avuto anche Dolore passato dopo una cura antibiotica infatti attualmente c'e' la ciste ma non fa male).
Ora mi ha consigliato di fare una Apicectomia e Resezione della ciste.
Volevo chiedere se e' una operazion che puo' essere fatta da un odontoiatrao se si ci deve recare in ospedale, e se comunque conviene farla o farsi estrarre il dente.

Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’Apicectomia è un intervento di chirurgia orale ambulatoriale alla portata di qualunque odontoiatra che si occupi di chirurgia.
L’intervento può essere eseguito anche in ospedale ma nella stessa identica maniera: sulla poltrona da dentista, in anestesia locale. L’apicectomia rappresenta la maniera conservativa per salvare il dente, piuttosto che estrarlo. Per cui se il dente può essere ancora riabilitato con una corona in metallo/ceramica, conviene eseguire l’intervento di cui sopra.
TAG: Bocca e denti | Odontoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!