L’ESPERTO RISPONDE

Adenotonsillite cronica ipertrofica

Gentile dottore a mio figlio (3 anni e mezzo) è stato diagnosticato nello scorso febbraio una adenotonsilllite cronica ipertrofica curata, nella fase acuta, con antibiotico x 3 gg, circa 20 giorni di bentelan (diminuendo man mano la posologia) argento proteinato, argento vitellinato e lymphomyosot - 1 fiala a sett. x 3 settimane. tutto ok fino a 10 giorni fa quando ha iniziato con la solita tossetta che in breve è diventata autoamplificante e accessuale tanto da causare anche vomito (soprattutto mattina e sera) . verificata infiammazione dell'orecchio sin. e della gola dal pediatra ha dato cura con mediaflox gocce, Niflam supposte, non dava cenni di miglioramento e poi con bentelan un lievissima diminuzione dei sintomi. sembra avere il naso occluso anche se non cola muco.. e la notte dorme a bocca semiaperta e dal naso sembra quasi uscire un fischio. può esser un riacutizzarsi dell'ipertrofia? in tal caso come posso aiutarlo a ridurre l'infiammazione? cosa dargli, in che dosaggi e per quanto tempo? grazie per la cortse risposta

Risposta del medico
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio

In un mondo ideale in cui si seguono sempre le regole e tutto fila via liscio, un mondo che verosimilmente non esiste, questi eventi non sarebbero registrati. Provo a spiegarmi meglio: nell'ordine giusto delle cose vengono prima le diagnosi e solo dopo le terapie. Lei sta seguendo una terapia ma, apparentemente, non ha una vera diagnosi in quanto descrive solo il danno anatomico e il sintomo relativo. Ipertrofia dei turbinati, infiammazione delle prime vie aeree, tosse stizzosa, vomito, respiro sibilante, ecc. Ma che malattia ha suo figlio? Se il nostro lavoro, quello di medico, si limitasse a dare questo rimedio per quel determinato sintomo allora, forse, basterebbe la presenza di un paziente e del suo farmacista di fiducia. Occorre andare più in là: non fino a quel mondo di cui parlavo, ma almeno a decidere una diagnosi completa che consentirà una terapia, stavolta, mirata. A buon intenditore queste parole sono veramente troppe. Provi a far visitare suo figlio da uno specialista delle malattie respiratorie. Risolverà certamente.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Ossigeno-ozonoterapia e infiammazione cronica di basso grado
Ossigeno-ozonoterapia e infiammazione cronica di basso grado
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio
Brescia (BS)
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Medicina dello sport
Monti (OT)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Malattie dell'apparato respiratorio
Nocera Inferiore (SA)
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Medicina interna
Prov. di Mantova
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Medicina del lavoro
Prov. di Novara
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio
Modica (RG)
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Quartu Sant'Elena (CA)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Novara
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Napoli